{

t

Essere Donna è così affascinante. E' un'avventura che richiede un tale coraggio, una sfida, che non finisce mai.

(Oriana Fallaci)

 

 

 

 

 

 


facebook
gplus

Qualunque informazione contenuta in questo sito è presentata al solo scopo informativo e pertanto non sostituisce in alcun modo un consulto medico.​

 News 

Ultime News

21/08/2018, 12:56

melograno, autunno, bacche, polifenoli, prevenzione



Melograno:-tutte-le-proprietà


 Il frutto della pianta del melograno, è chiamato "melagrana" ed è un frutto tipico della stagione autunnale. Diversi studi hanno dimostrato come la melagrana sia in grado di esercitare una serie di effetti benefici per il nostro organismo...



ORGINE, CARATTERISTICHE E PROPRIETA’ NUTRIZIONALI 

Il melograno è una pianta originaria del Sud Est Asiatico, ed è uno dei più antichi alberi da frutta coltivati in tutte le regioni del mediterraneo. Il frutto di questa pianta, detto "melagrana", simbolo di fratellanza, fertilità e prosperità, è tipico della stagione autunnale.

La melagrana è una bacca rotonda che contiene dei semi avvolti da una polpa commestibile di colore bianco e rosso. I semi e la polpa, possono essere consumati crudi o in diverse preparazioni culinarie (gelatine, insalate, marmellate, dessert, sciroppi, macedonie, cocktails ecc.).



Molto spesso, questo frutto, poco calorico e con basso indice glicemico, è consumato per estrazione del succo dalla polpa.
Il succo, dissetante, privo di glutine, ricco di acqua, diuretico e astringente, può essere preparato impiegando un frutto maturo e un semplice spremiagrumi. 
Inoltre, il succo e la polpa da cui si ricava, sono ricchi di fibre e di composti bioattivi: vitamine (A, E, C, K e del gruppo B), potassio, zinco, fosforo, ferro, calcio, polifenoli antiossidanti (acido ellagico, ellagitannini, flavonoidi) che contrastano l’azione dei radicali liberi.


È stato visto anche che il succo di melograno ha un’attività antiossidante maggiore rispetto a quella del vino e a quella del tè verde
Nell’ultimo decennio, sono stati fatti vari studi sia in vitro che sull’uomo, che hanno dimostrato diversi effetti beneficiantiossidante, anticancro, antinfiammatorio, antiaterogeno.
Pertanto, sono diverse le potenziali applicazioni: prevenzione dei tumori (prostata, seno, colon, leucemie), malattie cardiovascolari, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete, obesità, artriti, infertilità maschile, morbo di Alzheimer, danni della pelle causati dai raggi UV, acne, problematiche dei denti (stomatiti, placche).


CONTROINDICAZIONI 

Se assunto in eccesso, la melagrana, può provocare degli effetti avversi rari, tra cui cefalea, vertigini, sonnolenza. Possono, inoltre, esserci delle reazioni allergiche: gonfiore, prurito, difficoltà respiratorie.
Infine, è controindicato in caso di assunzione di alcuni farmaci: antidiabetici, antidepressivi, antipertensivi.


1
Create a website