{

t

Essere Donna è così affascinante. E' un'avventura che richiede un tale coraggio, una sfida, che non finisce mai.

(Oriana Fallaci)

 

 

 

 

 

 


facebook
gplus

Qualunque informazione contenuta in questo sito è presentata al solo scopo informativo e pertanto non sostituisce in alcun modo un consulto medico.​

 News 

Ultime News

12/08/2018, 15:55

dieta mediterranea, cibo sano, salute, prevenzione



Dieta-Mediterranea:-dimenticata-dagli-italiani


 La Dieta Mediterranea è stata proclamata dall’UNESCO "patrimonio immateriale dell’umanità". Ha origini molto antiche. La culla della Dieta Mediterranea fu l’Italia Meridionale, in particolare il Cilento



Tutti parlano della Dieta Mediterranea, ma sono pochi quelli che sanno realmente di cosa si tratta e pochi sono quelli che la seguono correttamente. L’Italia è la culla della Dieta mediterranea, ma solo il 20% degli italiani la seguono.
Durante il boom economico, lo stile di vita "Mediterraneo", è stato in gran parte abbandonato, a favore di modelli alimentari più invitanti e sostanziosi come quello americano. 


DIETA MEDITERRANEA: ORIGINI E STORIA

Negli ultimi anni la Dieta Mediterranea ha riacquistato prestigio, tanto che è stata proclamata nel 2010 dall’UNESCO, patrimonio immateriale dell’umanità. La Dieta Mediterranea, ha origini molto antiche. Era tipica dei popoli dei Paesi che si affacciano sul mar Mediterraneo (Italia meridionale, Spagna, Grecia, Marocco, Francia meridionale). 
Il concetto di Dieta Mediterranea fu introdotto intorno agli anni 50’ dal medico statunitense Ancel Keys, che durante la seconda guerra mondiale, si trasferì in Italia, in particolare nel Cilento, dove fu sorpreso dall’ospitalità, dalla longevità e dall’ottimale stato di salute della popolazione locale. 



CARATTERISTICHE DELLA DIETA MEDITERRANEA

La Dieta Mediterranea prevedeva: un elevato consumo di cereali integrali e derivati (frumento, orzo, avena, farro), un elevato consumo di tutti i legumi secchi, un elevato consumo di frutta e verdura (fresca e di stagione), un elevato consumo di olio extravergine d’oliva, usato come il maggiore, se non l’unico grasso aggiunto, un buon consumo di erbe aromatiche spezie e infusi, un moderato consumo di pesce, un moderato consumo di latte latticini e uova, un basso consumo di carne (per lo più pollo, tacchino, coniglio, maiale magro), un limitato consumo di vino rosso durante i pasti, un bassissimo consumo di dolci (consumati solo in occasioni di feste patronali o familiari). 



DIETA MEDITERRANEA. QUALI BENEFICI PER LA SALUTE?

La Dieta Mediterranea è la dieta funzionale per eccellenza. Questa dieta, inserita nell’ambito di uno stile di vita sano, è in grado di prevenire le patologie croniche degenerative, ormai molto diffuse nella nostra società: obesità, diabete, malattie cardiovascolari, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, tumori.
È una dieta prevalentemente vegetariana, a basso indice glicemico, a bassa densità calorica, ad elevato contenuto di acqua, ricca di fibre, di proteine di origine vegetale, ricca di molecole antiossidanti come i polifenoli, vitamine, minerali e acidi grassi essenziali. 


È una dieta nutrizionalmente e caloricamente equilibrata, salubre, completa, semplice, adatta a tutte l’età. 
La Dieta Mediterranea rappresenta un insieme di conoscenze, pratiche, tradizioni, che riguardano, non solo il consumo del cibo, ma anche le colture, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione del cibo. 
La Dieta Mediterranea, infine, si basa sul rispetto del territorio, della biodiversità, delle attività tradizionali della pesca, dell’agricoltura e della convivialità. 




1
Create a website